Home » I CONSIGLI DEGLI ESPERTI » La Ripresa Vegetativa del tappeto erboso la base per far invidia al vicino

La Ripresa Vegetativa del tappeto erboso la base per far invidia al vicino

il prato migliore

il prato migliore

Per prepararci ad affrontare questo nuovo inizio di stagione è necessario prepararsi a seguire questo piccolo piano biotecnico per favorire un risveglio in piena regola del nostra prato.

  • Innanzi tutto va eseguito un taglio basso, esempio se avrete lasciato il vostro prato con un taglio 4-5cm per preparalo all’inverno portatelo tranquillamente a 2,5 -3 cm, ma attenzione il taglio deve essere fatto rigorosamente a foglia asciutta di conseguenza nelle ore “più calde” della giornata.
  • Dopo di che va eseguita una arieggiatura, cioè con l’apposita macchina a lame verticali andrete ad intaccare di pochi millimetri la cotica del prato andando ad asportare il feltro (foglie morte del tappeto, paglia e polveri in generale che si depositano tra le piante del tappeto e sul terreno aumentando di spessore). Quando questo accumulo raggiunge uno spessore di 4 cm e necessario rimuoverlo per evitare di incorrere nel soffocamento del nostro tappeto oltre che uno spessore cosi elevato interferisce con le normali pratiche agronomiche di gestione del tappeto e fornisce un ricovero di sverno per le patologie funginee e nidi di insetti dannosi. Perciò e una pratica di estrema importanza.

queste due operazioni permettono di facilitare un ottimo risveglio della vegetazioni ma andranno coadiuvate

  • con la scelta più classica di una concimazione azotopotassica a lenta cessione con concime granulare cosi da avere una copertura più lunga durante tutto l’anno o puremente un concimazione azotata data però allo sbocciare della primavera cosi da favorire l’accestimento per erbe di carattere cespuglioso e la capacità fotosintetica.

mi raccomando di affidarsi ad esperti del settore per la scelta del concime in quanto sapranno consigliarvi in base allo stato di salute del prato e al periodo dell’anno la giusta formula di concime che vada realmente ad aiutare il vostro prato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti